AccessoDiretto PAGOPA lungo 10.2020In ottemperanza delle disposizioni di legge a partire dall’emissione del ruolo dell’esercizio finanziario 2020, il pagamento del contributo di bonifica per il Consorzio 3 Medio Valdarno avverrà esclusivamente attraverso le modalità previste dal sistema pagoPA.

pagoPA è un sistema di pagamenti elettronici, realizzato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID), per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione. È un modo diverso, per i cittadini e imprese di pagare la Pubblica Amministrazione a cui anche il Consorzio3 Medio Valdarno ha aderito.

pagoPA non è un sito dove pagare, ma una nuova modalità per eseguire, tramite i Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) aderenti, i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione in modalità standardizzata mediante un unico nodo di pagamento.

Pertanto allegato al documento di pagamento inviato dal Consorzio non sarà più presente il classico bollettino postale premarcato 896, ma un apposito avviso di pagamento, formato con le indicazioni previste dalle linee guida del sistema pagoPA, che consentirà un pagamento, anche elettronico, più rapido e sicuro.

Il sistema pagoPa offre ai contribuenti la possibilità di scegliere tra una più ampia gamma di modalità di pagamento finora utilizzate per effettuare il pagamento del contributo di bonifica.

Infatti è possibile provvedere al pagamento del contributo consortile mediante le seguenti modalità:

  • Direttamente dal portale del Consorzio cliccando sul seguente link Pagamento OnLine pagoPA (scegliere la sezione relativa ai “pagamenti predeterminati” inserendo il codice avviso riportato sul modulo)
  • Tramite IO app
  • Attraverso i canali sia fisici che online di banche e altri Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP)
  • Presso i punti vendita di SISAL, Lottomatica, Tabaccai e supermercati convenzionati
  • Presso gli sportelli degli istituti di credito eroganti il servizio (ivi inclusi gli Uffici Postali)

Non saranno ammessi pagamenti con bonifici bancari tramite IBAN: tutti i bonifici dovranno essere effettuati attraverso i servizi CBILL o MYBANK

Con il sistema pagoPA non è possibile effettuare pagamenti difformi da quelli richiesti dal Consorzio e neanche di effettuare doppi pagamenti. In caso di discarico sarà necessario il rilascio di un nuovo documento di pagamento con il nuovo importo dovuto ed il corrispondente nuovo IUV.

Pertanto è sufficiente inserire il codice IUV (Identificativo Unico Versamento), indicato nel modulo di pagamento, per pagare e ricevere la quietanza liberatoria ovvero la certezza che l’Ente Creditore ha incassato il tributo (non potranno esserci verifiche o accertamenti successivi).

Maggiori informazioni su https://www.pagopa.gov.it/

 

Logo IO Oriz blu

 

Oltre all’adesione al sistema pagoPA dal 2020 il Consorzio è integrato su IO, l’app dei servizi pubblici, attraverso cui interagire in modo semplice e sicuro con i servizi pubblici locali e nazionali, ricevere i messaggi della Pubblica Amministrazione ed effettuare i pagamenti dei servizi pubblici.

IO consente di ricevere comunicazioni, di tenere sotto controllo ogni scadenza e, all’occorrenza, effettuare dei pagamenti direttamente dall'app. All’arrivo di ogni nuovo messaggio da parte delle pubbliche amministrazioni registrate su pagoPA, IO ti informa attraverso una notifica e un inoltro del messaggio sulla tua casella di posta.

IO integra pagoPA per effettuare pagamenti sicuri verso la Pubblica Amministrazione. Inoltre se si è già usato il sistema di pagamento pagoPA come utente registrato, nella sezione "Pagamenti" è visibile lo storico delle transazioni effettuate. Nella sezione "Pagamenti" si possono aggiungere i metodi di pagamento preferiti e procedere al pagamento dell'avviso pagoPA ricevuto (tramite scansione del codice QR o inserimento manuale del codice IUV) e tenere traccia di tutte le operazioni svolte.

ATTENZIONE: la notifica tramite IO non preclude l'invio del documento di pagamento cartaceo, da parte del Consorzio, che sarà recapitato tramite servizio postale a notifica avvenuta.

Download e maggiori approfondimenti alla pagina https://io.italia.it/