AVVISO DI PROPOSTA DI VARIANTE URBANISTICA -  “INTERVENTI DI MITIGAZIONE IN LOC. PIANI DI SOTTO, COMUNE DI CERTALDO (FI) (LOTTO I- MANUTENZIONE FOSSO CASANUOVA) - STRALCIO I” ID GLP 1416 - Tit. 13_1_1185.

Pubblicato il 5 giugno 2024 • Avvisi Pubblici , Espropri

“INTERVENTI DI MITIGAZIONE IN LOC. PIANI DI SOTTO, COMUNE DI CERTALDO (FI) (LOTTO I- MANUTENZIONE FOSSO CASANUOVA) - STRALCIO I” ID GLP 1416 - Tit. 13_1_1185.

 AVVISO DI PROPOSTA DI VARIANTE URBANISTICA

Art. 3 comma 11 L.R. 80/2015

Art. 11 D.P.R. 8/06/2001 n. 327 – art.10 L.241/1990

 

I sottoscritti, in qualità di Responsabile del procedimento espropriativo e Responsabile Unico del Progetto per la realizzazione delle opere in oggetto, premesso che:

- il progetto relativo agli “Interventi di mitigazione in loc. Piani di Sotto, Comune di Certaldo (FI) (LOTTO I - Manutenzione fosso Casanuova) - Stralcio I” ID GLP 1416 - Tit. 13_1_1185, è compreso nel Piano delle attività di bonifica per l’anno 2024 di questo Consorzio, adottato ai sensi della L.R. 79/2012 con Deliberazione dell’Assemblea consortile n. 22 del 16/11/2023;

- il Piano delle Attività di Bonifica 2024 sopra citato, ai sensi dell’art. 26 della L.R. 79/2012, è stato approvato dalla Giunta Regionale con Deliberazione n. 361 del 25/03/2024 nell’ambito del Documento Operativo per la Difesa del Suolo;

- è intenzione del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno procedere all’approvazione del progetto di fattibilità tecnico economica relativo a detti interventi, essendo riconducibili alle proprie competenze ai sensi dell’art. 23 della L.R. 79/2012;

- ai sensi dell’articolo 2 comma 3 lett. a) della L.R. 30/2005 costituiscono autorità espropriante “i consorzi di bonifica di cui alla legge regionale 27 dicembre 2012, n. 79 (Nuova disciplina in materia di consorzi di bonifica. Modifiche alla L.R. 69/2012 e alla L.R. 91/1998. Abrogazione della L.R. 34/1994), per le opere da loro realizzate ai sensi dell'articolo 23 della L.R. 79/2012”;

- l’art. 3 comma 11 della L.R. 80/2015 stabilisce “Qualora per la realizzazione di un'opera pubblica finalizzata alla riduzione del rischio idraulico e idrogeologico e prevista nel documento operativo per la difesa del suolo, siano necessarie variazioni o integrazioni agli strumenti urbanistici, l'approvazione del progetto definitivo in sede di conferenza di servizi costituisce variante agli stessi e apposizione del vincolo preordinato all'esproprio.”;

- il medesimo articolo 3 comma 11 garantisce la partecipazione dei cittadini alla procedura di variante urbanistica. A tal fine dispone che:

  • il presente avviso rimanga pubblicato per 15 giorni sul sito internet del Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno, della Regione Toscana, all’albo pretorio del Comune di Certaldo (FI) e sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana;
  • i cittadini possano proporre osservazioni entro ulteriori 15 giorni dalla scadenza del termine di pubblicazione;
  • le osservazioni vengano valutate e controdedotte in sede di conferenza di servizi per l’approvazione del progetto di fattibilità tecnico economica (D.Lgs. 36/2023) in variante agli strumenti urbanistici comunali.

Ritenuto di mettere in condizione chiunque ne abbia interesse di presentare osservazioni ai sensi degli artt. 3 comma 11 L.R. 80/2015, art.11 D.P.R. 8/06/2001 n. 327 e art. 10 L.241/1990;

AVVERTONO

  • che il progetto di fattibilità tecnico economica relativo agli “Interventi di mitigazione in loc. Piani di Sotto, Comune di Certaldo (FI) (LOTTO I - Manutenzione fosso Casanuova) - Stralcio I” ID GLP 1416 - Tit. 13_1_1185, che costituisce proposta di variante urbanistica è depositato presso la sede di questo Consorzio sita in Firenze Viale della Toscana, 21 dove può essere preso in visione previo appuntamento, referente geom. Antonella Cafissi tel. 055 0882844 mail cafissi@cbmv.it;
  • che la presente proposta di variante rimarrà pubblicata per 15 giorni sul sito internet del Consorzio, su quello della Regione Toscana, all’Albo del Comune di Certaldo (FI) nonché sul BURT e che chiunque ne abbia interesse può presentare osservazioni entro ulteriori 15 giorni dalla scadenza di tale termine di pubblicazione a Consorzio di bonifica 3 Medio Valdarno Viale della Toscana, 21 - 50127 Firenze (FI) Pec:info@pec.cbmv.it;
  • che decorso il termine di cui sopra per proporre osservazioni, si terrà la conferenza dei servizi indetta ai sensi dell’art. 14 e ss. della L. 241/1990 ai fini dell’approvazione del citato progetto delle opere;
  • che l’approvazione del progetto di fattibilità tecnico economica (D.Lgs. 36/2023) ai sensi dell’art. 3 comma 11 della L.R. 80/2015 comporta la dichiarazione di pubblica utilità e costituisce, ove occorra, variante agli strumenti di pianificazione urbanistica e territoriale e/o apposizione del vincolo preordinato all’esproprio sui terreni interessati dall’intervento;
  • che le eventuali osservazioni proposte tempestivamente dai soggetti interessati nei termini di legge prescritti, saranno valutate e riportate nella sede della conferenza dei servizi sopra citata;
  • Si informa infine che il Responsabile del Procedimento di espropriazione ai sensi dell’art. 5, L. 241/90 e del D.P.R. 327/2001 è il Dirigente dell’Area Patrimonio ed Espropri, Dott.ssa Alessandra Deri. Il Consorzio di Bonifica 3 Medio Valdarno, nella qualità di titolare del trattamento tratta i dati, unicamente per le finalità pubbliche previste dal DPR 327/2001. I dati verranno comunicati a terzi esclusivamente nei casi previsti dalla normativa vigente.  Informazioni dettagliate anche in ordine al diritto di accesso ed agli altri diritti, sono riportate nell’informativa completa presso le sedi consortili e sul sito https://www.cbmv.it/it/page/informative-sui-singoli-trattamenti.

 

                                                                                          IL RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO

                                                                                                                          Dott.ssa Alessandra Deri

                                                                                                             IL RESPONSABILE UNICO DEL PROGETTO

                                                                                                            Ing. Angelica Bruno

Documento firmato digitalmente

2024_06_04_PR_6779_Proposta_variante.stamped
Allegato 232.32 KB formato pdf
Scarica