Il Consorzio esegue tagli selettivi della vegetazione arborea ripariale, prevalentemente in modo manuale, con frequenze variabili in funzione della tipologia dei corsi d’acqua con il duplice obiettivo di prevenire la caduta di rami e piante intere in alveo che durante gli eventi di piena possono essere movimentati andando a costituire ostruzioni al regolare scorrimento delle acque e di operare un'azione di ringiovanimento e di riqualificazione della vegetazione arborea lungo le fasce ripariali dei corsi d'acqua naturali fuori e a monte dei centri abitati.